Il Premio Lerici Pea giunge quest’anno alla 61° edizione e col prestigioso Premio alla Carriera conclude il ciclo di incontri che da luglio a settembre hanno creato una appassionante occasione di confronto letterario e culturale e trasformato la testimonianza di ogni autore in un messaggio per ognuno di noi. La sede dove anno dopo anno viene riproposto un dialogo poetico nelle più disparate lingue di un mondo globale è la prestigiosa Villa Marigola, sede dedicata ai convegni dalla Cassa di Risparmio della Spezia, luogo dall’impareggiabile sguardo sul Golfo che motivò Sem Benelli a definirlo “Golfo dei Poeti”.

Nell’incantevole giardino si è consolidata ogni anno una felice stagione di amicizia e di incontri in una dimensione umana che si confermava via via nella disponibilità e nella modestia di tanti Grandi che nel tempo hanno lasciato in eredità le poesie che abbiamo pubblicato e alcuni memorabili inediti, tra gli altri uno straordinario testo di Mario Luzi, presentato nell’antologia del 60° anno di vita del Premio. Alla moviola rivedo i volti e ascolto le voci dei tanti poeti che ho avuto l’onore di ascoltare e di premiare nei miei anni di presidenza, inseguo la grandezza e la peculiarità di ognuno di loro

Ogni evento inventava e reinventava il rapporto tra parola e realtà, aperto all’individuale interpretazione, nell’illusione di superare i limiti soggettivi dell’esperienza per approdare alla felicità dell’identificazione.

Riteniamo di avere svolto anche in questo anno difficile il nostro ruolo con passione e con la speranza di avere ancora accanto i nostri giurati, i sostenitori pubblici e privati, prima fra tutti la Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia che ringraziamo per il sostegno dato negli anni al Premio alla Carriera e i tanti amici della poesia, senza di loro infatti il Premio non avrebbe le ali per volare.

PIA SPAGIARI
Presidente P.T. del Premio Poesia Lerici Pea 2015