Torna la grande poesia a Lerici, come accade ormai da più di mezzo secolo. Ritorna, come ogni anno, l’importante appuntamento con il Premio Lerici Pea, grazie all’impegno dell’Associazione Premio Lerici Pea Golfo dei Poeti, al sostegno della Fondazione Carispezia, del Comune di Lerici e della Regione Liguria. E anche per merito di questo storico Premio, giunto ormai al 64’ anno di vita, Lerici e tutto il Golfo dei Poeti, continuano ad essere riconosciuti nel mondo per l’aspetto che più li qualifica e caratterizza: la Poesia.

Inutili, se non dannosi, per l’identità di questo territorio, sono stati, negli anni, vari e dilettanteschi tentativi di collegare il nome del nostro golfo ad altri aspetti culturali e non: le tradizioni non si improvvisano. Si sedimentano nel tempo.

E l’illustre tradizione del Golfo dei Poeti continua a vivere grazie ai più grandi poeti del mondo che, ogni anno, anche da molto lontano, giungono nello scrigno affascinante di Villa Marigola di San Terenzo, per portare la voce della grande Poesia, grazie all’ospitalità che ogni anno viene offerta al Premio da Crédit Agricole Carispezia.

Quest’anno vince il Premio Lerici Pea alla Carriera una poetessa e scrittrice scozzese, tanto famosa in Patria e in tutto il Regno Unito, quanto ancora poco conosciuta in Italia, Carol Ann Duffy, Professore di Poesia contemporanea alla Manchester Metropolitan University, alla quale è stato riconosciuto l’importante qualifica di Poeta Laureato del Regno Unito, da Elisabetta II.

Per rendere omaggio a Lei, e al luogo dove viene premiata, ecco varcare i cancelli di Villa Marigola anche l’Ambasciatrice Britannica in Italia Jill Morris. E insieme a loro, il 30 settembre 2018 un altro personaggio d’eccezione: Emmanuele Francesco Maria Emanuele. Discendente da una delle più illustri ed antiche casate storiche della Spagna e dell’Italia Meridionale, il professor Emanuele è Presidente della Fondazione Roma, continuazione storica dell’antico Monte di Pietà, della Cassa di Risparmio di Roma, ed anche della Fondazione Terzo Pilastro – Italia  e Mediterraneo, dedicata a sostenere iniziative non profit fondate sui valori della solidarietà ed a promuovere progetti in favore dello sviluppo economico, sociale e culturale e del dialogo dei Paesi del bacino Mediterraneo. Ma oltre a ciò, e per noi del Lerici Pea, ben più importante, lui stesso Poeta e amante della Poesia.

Di fronte a tutto ciò ci chiediamo una volta di più e lo chiediamo a chi ha potere decisionale, di riflettere per un momento sul significato e sul valore che per il nostro territorio rappresenta l’essere ri-conosciuto e chiaramente identificato come “Golfo dei Poeti”; quale valore aggiunto, se, opportunamente coltivata, tale immagine, potrebbe portare alla provincia spezzina. E scrivo queste parole “sottolineandole” perché non basta rinverdire una memoria, è necessario nutrirla con nuove proposte, con un marketing culturale che abbisogna di mezzi economici e conoscenze specifiche. Nell’attesa speranzosa che ciò avvenga, l’Associazione Premio Lerici Pea – Golfo dei Poeti, non solo mantiene viva la memoria dei poeti che in questo golfo hanno trovato ispirazione nei secoli passati e nel presente, ma si adopera per far crescere tale tradizione facendo di Lerici un punto di “irradiazione” per tutto il Golfo. L’edizione 2018 è un esempio di tutto questo lavoro e di questa fatica. Non si esaurisce nella giornata del Premio alla Carriera a Villa Marigola perché l’Associazione da tanti anni porta avanti anche la difesa di un altro aspetto della cultura: il dialetto. E a Lerici questo significa rendere omaggio, ogni anno, ad un grandissimo poeta, anche dialettale: Paolo Bertolani. Dal locale al mondo: anche quest’anno, grazie alla collaborazione della Regione Liguria, viene assegnato a Genova, il Premio Liguri nel Mondo ad uno spezzino di adozione: Giuseppe Scognamiglio, Ambasciatore d’Italia presso lo Stato del Kuwait dal 9 ottobre 2015.

Ma ancora un aspetto desidero ricordare come fattore qualificante di questa edizione del Premio Lerici Pea 2018: la mostra “30 anni di Libri d’Artista celebrano la grande Poesia” che l’Associazione ha proposto al Comune della Spezia e, con la sua collaborazione, ha portato per la prima volta in Liguria, negli spazi del Museo CAMeC, un eccezionale connubio fra la grande Poesia e le arti grafiche e pittoriche.

E chiudo con un caloroso ringraziamento alle aziende del nostro territorio che hanno voluto legare il proprio nome alla Poesia e alla Cultura, iniziando con noi un cammino che auspichiamo duri a lungo e che sia proficuo per entrambi: Conad City, Euroguarco, Sepor, Sernav, Spigas.

Adriana Beverini

Presidente p.t Premio Lerici Pea Golfo dei Poeti 2018