Inevitabilmente velata d’ininterrotto rimpianto per quel vuoto lasciato da Grazia e dal trascinante entusiasmo che a piene mani ha a tutti noi donato (“assenza, più acuta presenza”, scriveva Attilio Bertolucci ), la 58^ Edizione del Lerici Pea è tornata a Villa Marigola proponendo il conferimento del Premio all’Opera Poetica ad Evgenij Aleksandrovič Evtušenko, universalmente riconosciuto come una delle voci poetiche più alte del nostro tempo.

Aggiungendosi a quelli di Adonis, Mario Luzi, Yves Bonnefoy, Attilio Bertolucci, Seamus Heaney, Laurence Ferlighetti, François Cheng, Giovanni Giudici, Ismail Kadaré, Edoardo Sanguineti, Bella Achmadùlina e di altri non meno importanti poeti, il nome di Yevtushenko viene ad ulteriormente confermare ed accrescere la straordinarietà del lungo cammino intrapreso dal Lerici Pea fin dal lontano 1954.

Questa prestigiosa presenza ha rappresentato peraltro la migliore occasione per conferire ad AMILCARE MARIO GRASSI il “Paolo Bertolani” e a MARINO MAGLIANI il “Liguri nel Mondo”, Premi rispettivamente promossi dal Comune di Lerici e dalla Regione Liguria.

ASSOCIAZIONE LERICI PEA
Promotrice del Premio Poesia Lerici Pea