La 58^ Edizione del Premio di Poesia Lerici Pea ha visto la Giuria (composta da Massimo Bacigalupo, Giuseppe Benelli, Giuseppe Conte, Marina Giaveri, Stefano Verdino e Valentino Zeichen) assegnare il Premio alla Carriera di una vita a YEVGENY YEVTUSHENKO.

In occasione dell’evento, tenutosi a Villa Marigola il 22 settembre, il grande poeta russo, accompagnato nella lettura dal bravissimo attore Oreste Valente, ha presentato il suo ultimo libro di poesia, “poema d’amore e di avventure”, Dora Franco – Confessione tardiva, nella traduzione di Rayna Castoldi e Ljudmilla Psenitsnaja. Nel volume, a cura di Sebastiano Grasso, il primo della nuova collana Voci dal Mondo (ES edizioni), sono presenti otto disegni di Mimmo Paladino.

BIOGRAFIA
Evgenij Evtushenko è nato a Zima in Siberia nel 1932. Vive la sua infanzia a Mosca e a diciassette anni viene lanciato come poeta da un giornale sportivo ”Sovetskij Sport”. La sua prima raccolta di poesia è del 1952, entra così nell’Unione degli scrittori sovietici.

Dopo la morte di Stalin il Pcus nel XXI congresso del 1956 condanna il culto della personalità ed Evtushenko pubblica poesie contro Stalin e gli stalinisti. Nel 1957 viene temporaneamente espulso dal Komsomol e dall’Istituto di Letteratura per aver difeso il romanzo Non di solo pane vive l’uomo in cui veniva criticata la burocrazia . In quello stesso anno sposerà la poetessa Bella Achmadulina.

Nel 1960 è stato il primo russo a varcare la cortina di ferro e leggere i propri versi in Occidente. Negli anni sessanta continua a pubblicare poesie di condanna dello stalinismo e diventa popolare negli ambienti internazionali.

La pubblicazione, nel 1963 del suo libro Autobiografia gli causa la censura ufficiale del governo russo e la revoca dei “privilegi”. Nondimeno, nel 1974 supporterà Solzenicyn quando il vincitore del Nobel viene arrestato e mandato in esilio.

Dopo il collasso del comunismo si fa promotore di un monumento dedicato alle vittime dello stalinismo collocato davanti alla Lubianka.

Tradotto in 72 lingue vive tra gli Stati Uniti e la Russia dove insegna all’Università di Tulsa poesia e cinematografia.