L’edizione 2011 della sezione Poesia Inedita ha incoronato vincitore Premio il poeta e critico Paolo Febbraro.

Ha esordito come poeta con la silloge Disse la voce, compresa nel volume collettivo Poesia contemporanea. Quarto quaderno italiano (Guerini e Associeti, 1993) e poi confluita nel libro Il secondo fine (Marcos y Marcos 1999). Nel 2003 è apparso il prosimetro Il Diario di Kaspar Hauser (L’Obliquo). Come critico letterario, dirige con Giorgio Manacorda l’Annuario di Poesia edito da Castelvecchi, e ha curato la raccolta dei Poeti italiani della «Voce» (Marcos y Marcos 1998) e un’ampia antologia della Critica militante (Poligrafico dello Stato 2001).

Il suo terzo libro poetico è intitolato Il bene materiale.